La Paura

Racconti

20/12/2019

La paura

 

Sai quando non hai paura di saltare da quella roccia perché sei giovane e leggero, hai muscoli nervosi e giovani, quando puoi diventare roccia e terra, e goccia d’acqua che può oltrepassare il tempo, con la sua costanza e la sua indifferenza, gestita solamente dalla tua forza e dalla forza di gravita, lo sai?

Sai quando non hai paura di colpire quel pallone rovesciando anche il cuore oltre a quel corpo che sospendi per aria, e non hai paura di affrontarti quando crolli in terra senza fiato, ma quel pallone ora vola calciato insieme al tuo cuore, che è anima dello spirito del gioco, del tuo crescere osando, lo sai?

Sai quando non hai paura di affrontare quel ragazzo che ha picchiato tutti quanti, e che ancora non ti ha mai toccato solo perché sei nascosto nella moda del non risaltare tra la gente, convinto di riuscire a combattere quel consolidato errore che tutti fanno, e tu combatti la violenza del mercato di quella paura, lo sai?

Sai quando non hai paura di reagire a quel sopruso di una carica che può e che fa, gestendo la sua invidia e la sua rabbia contro chi non ha paura, contro chi crede, ignorante di vita ma robusto di volere, contro chi può piegare senza mai affrontarlo, contro chi poi rimane con la soddisfazione uguale a quella di uno specchio che non guardi più, lo sai?

Sai quando non hai paura di affrontarti e lo fai lottando con te stesso, e in quella battaglia non hai paura di perdere ma non puoi vincere, quando combatti contro il tuo mondo che è immenso solo per te, e non puoi scappare perché ad ogni angolo, ad ogni incrocio, ti ritrovi sempre da solo con te stesso, lo sai?

Sai quando non hai paura di amare e poi vinci ogni bocca, ogni sentimento senza mai guardarti dentro, senza mai sentire l’eco della solitudine che rimbomba in quel baratro scavato con le dita nude per non voler più esistere in amore, senza più voler quel bene sopraffino che ti porta a finir di costruire quel ponte e non fermarti nella sua metà, osservando, seduto con le gambe che pendolano, il fiume dell’amore che scorre sotto la tua vita, senza poterne mai sentire sulla pelle la sua freschezza, la sua corrente, lo sai?

Sai quando non hai paura?

Io ora ho paura, paura di non aver paura.

 

Cesare

19 Dicembre 2019