Impotente

Sommario della Notizia

28/06/2016

Impotente

 

Impotente

In una corte che, è certo, mente
tra dei camici che, dotti,
vanno poi solo tradotti

urlo forte e non si sente
troppe grida nella mente
sì, diventa irriverente

troppi mali non gestiti
nel circuito l'indigente
non ha spazio, muore sempre

manca il fiato, e in quel respiro
l'uomo è sempre tormentato
sembra mai esser curato

in quel circo di pasticci
dove il senatore detta
la sua legge dei capricci

decisioni di palazzo
dove il sindaco del male
ti dichiara sempre pazzo

non c’è scampo
né ricerca, la salute
è spesso un costo

son, col tiket, morto.

Cesare

28 Giugno 2016